essence logo new bianco.png

La religione elettrica, lo spettacolo dedicato all’intera storia di Jimi Hendrix,
un viaggio appassionante attraverso le parole, le note e i colori del chitarrista
che ha rivoluzionato il mondo della sei corde e del rock.

Uno spettacolo musicale coinvolgente, corredato da dipinti e da brevi racconti
che inquadrano i pensieri e l'arte di questo straordinario personaggio.
Una band trascinante, un pittore di fama, un celebre sceneggiatore e fumettista
in veste di narratore. Il tutto musicalmente introdotto dai giovani studenti
della Rock Guitar Academy di Donato Begotti.

Uno spettacolo tutto dedicato al chitarrista di Seattle,
non un semplice concerto, ma un’esperienza musicale in cui

diverse forme d’arte si miscelano per raccontare l’indimenticabile genio di Hendrix.

Sul palco salirà uno straordinario trio formato da Andrea Cervetto, voce e chitarra
(noto frontman, componente del Mito New Trolls e scelto da Brian May
per il musical We Will Rock You), Alex “Polipo” Polifrone alla batteria (il Mito New Trolls,
Loredana Berté, Enrico Ruggeri, We Will Rock You),
e il talentuoso Fausto Ciàpica, basso e voce. 

Il tutto arricchito come Special Guest dalla chitarra unica di Phil Palmer,
uno dei più importanti chitarristi mondiali che vanta collaborazioni con
Dire Straits, David Bowie, George Michael, Eros Ramazzotti, Renato Zero,
Eric Clapton, Pino Daniele, Lucio Battisti (suo il famoso assolo di “Con il Nastro Rosa”)
solo per aCcenare alcuni. Phil ha potuto assistere ad un concerto di Hendrix a Londra
intorno al 1967, concerto che ha sicuramente influenzato
tutta la sua incredibile e lunghissima carriera di musicista.


La band interpreta magistralmente l’intramontabile repertorio,
illustrato dalle scenografie e dalle tele del pittore di fama Franco Ori,
che dipingerà dal vivo durante lo show, realizzando un imponente ritratto del chitarrista.

Il tutto amalgamato dagli interventi del celebre sceneggiatore e fumettista Giancarlo Berardi
(creatore delle serie Ken Parker e Julia), qui eccezionalmente
in veste di narratore, curatore dei testi e regista. 


Alla serata parteciperanno i migliori allievi della Rock Guitar Academy
che si esibiranno con alcune “variazioni sul tema” hendrixiano,
spaziando dal rock al blues, conducendo sin dall’inizio gli spettatori
in una full immersion nella musica di chitarristi di quel periodo. 

 

Uno spettacolo affascinante, originale e unico nel suo genere,
pensato non solo per gli appassionati di chitarra e di Jimi Hendrix,
ma per tutti gli amanti della musica e per chi vorrebbe conoscerlo meglio.